Caratteristiche della specie

I Golden Retriever appartengono al gruppo dei cani da riporto, da cerca e da acqua e, nello specifico, sono cani da riporto. Il nome può trarre in inganno perché golden non sta per “cane dal mantello d’oro” (esistono anche Golden Retriever dal mantello color crema) ma per “cane d’oro”, “riportatore d’oro” nel senso ampio del termine.

Un po’ di storia
La razza dei Golden Retriever è stata riconosciuta ufficialmente nel 1931. La sua storia precedente è avvolta da un alone di mistero, perché non si sa praticamente nulla di loro. Ci sono due leggende che ne spiegano la nascita: sono suggestive, ma sono leggende.

La prima vuole che nel 1858 Lord Tweedmouth comprasse una coppia di Cani da pastore del Caucaso che avevano il mantello molto chiaro: li aveva visti lavorare in un circo e se ne era innamorato. Delle varie cucciolate Lord Tweedmouth mantenne sempre i cuccioli dorati e così finì per fissare il colore del mantello.

Un’altra leggenda racconta che la razza sarebbe nata dall’incrocio tra un Cane di Sant’Uberto color sabbia e uno Spaniel d’acqua che ora è estinto. Però qui le versioni sono un po’ contrastanti, perché alcuni sostengono che la razza abbia avuto origine da un cane giallo nato dallo Spaniel d’acqua e un cane Flat coated retriever.

In ogni caso, la razza dei Golden Retriever oggi c’è e ce la godiamo in pieno!

Caratteristiche della razza Golden Retriever
In generale l’aspetto del Golden Retriever deve risultare simmetrico, equilibrato, attivo, potente e ben allineato durante il movimento.

Il pelo è ondulato con belle frange e il sottopelo è fitto e impermeabile. I colori ammessi sono tutte le sfumature dell’oro e del crema. Per gli standard di razza non sono ammessi il rosso o il mogano.

La taglia media dei cani maschi va dai 56 ai 61 centimetri al garrese, mentre per le femminucce è tra i 51 e i 56 centimetri.

La testa dei Golden Retriever è proporzionata, con muso largo e profondo di lunghezza pari a quella del cranio; le orecchie, moderatamente grandi, sono attaccate all’altezza degli occhi che, a loro volta, devono essere di colore marrone scuro (e, ve l’assicuro, sono di una profondità unica: provate a fissare un Golden Retriever negli occhi e vi perderete in un mare di infinita pace!) La coda è lunga: arriva fino al garretto senza incurvarsi all’estremità.

Carattere dei cani Golden Retriever
I cani di razza Golden Retriever sono perfetti per i bambini. Sono dolci e tranquilli con gli adulti e con gli anziani. Non si stancano mai di camminare, pertanto portateli spesso a fare lunghe passeggiate.

I Golden Retriever stanno bene dove c’è il loro amico umano: se avete un giardino, va benissimo naturalmente; se non l’avete non fa nulla perché tanto il cane starà sempre dove siete voi.

I Golden Retriever sono cani che hanno un grande bisogno della compagnia umana: si sentono parte viva e integrante del branco in cui vivono e cercano di rendersi utili per quanto possono. A volte però sono un po’ tontoloni, bisogna dirlo, per cui si può assistere a dei siparietti veramente deliziosi.

Sono spesso educati per fare da cani guida per non vedenti, come anche sono molto utilizzati nella pet therapy sia per bambini che per adulti.

Dal punto di vista della salute sono cani molto robusti e hanno una soglia del dolore molto alta. È un cane acquatico (e le dita palmate lo dimostrano) ma va lo stesso asciugato molto bene quando esce dall’acqua per evitare per evitare il cosiddetto “broken tail”, cioè coda rotta, ovvero una dolorosa contrazione dei muscoli adduttori che porta forti dolori alla coda di Fido, proprio come se fosse rotta (lo stesso vale per il suo “cugino” il Labrador Retriever).

Visit Us On Facebook